Filosofia

Libera

“La cucina di AALTO – part of IYO è libera, da ogni definizione o modello prescritto. È libera di essere italiana, giapponese, entrambe le cose o nessuna delle due. Non tracciare confini esprime la possibilità di superarli.”
Claudio Liu, fondatore

La libertà di AALTO – part of IYO rispecchia i suoi protagonisti. Già al timone di IYO Experience – il primo ristorante di cucina giapponese con una stella Michelin in Italia – Claudio Liu ha scelto Takeshi Iwai come chef della sua nuova insegna. Entrambi interpretano il mestiere senza pregiudizi: di stile, di geografia, di concetto. Entrambi inseguono una cucina di ricerca, aperta, contemporanea.

Senza confini

“La mia cucina non è fusion, ma gioca tra culture diverse.”
Takeshi Iwai, chef

Uno stile che parte dalle origini del suo Giappone, evidenti nell’estetica e nelle tecniche (fermentazioni, cottura alla carbonella o sumibiyaki), intrecciate però a importanti principi di cucina italiana, il paese che l’ha adottato, ma anche a ispirazioni colte in una lunga serie di viaggi attorno al mondo. Una cucina rigorosa che spazia tra culture diverse, in equilibrio tra tecnica, precisione e ricerca. Semplice, fresca, elegante, senza ostentazioni. Eppure sempre libera, fortemente libera.

Armonica

L’armonia tra aromi e sapori è alla base della cucina di AALTO – part of IYO. Prima di tutto viene la materia prima. Lo chef Takeshi Iwai realizza i suoi piatti partendo dalla natura, attraverso la ricerca continua di ingredienti innovativi capaci di sorprendere. Poi arriva il pensiero sull’esecuzione, che mira a creare accostamenti inediti e vivaci. Un percorso multisensoriale in cui il profumo, insieme al gusto, si erge a fondamento prepotente di ogni piatto.